La tua casa si trova in una zona trafficata o rumorosa e la notte ti svegli con i rumori provenienti da fuori? Possiedi un’azienda edile ma non sei aggiornato per quanto riguarda l’isolamento acustico degli infissi? allora stai leggendo l’articolo giusto perché in questa guida ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere sull’isolamento acustico e perché tutti consigliano gli infissi con il triplo vetro.

Isolamento acustico: come funziona e cosa lo influenza?


La capacità di isolamento acustico degli infissi triplo vetro o di una parete è indicata dal valore Rw, che si esprime in decibel (dB). Il decibel è una scala logaritmica, ciò significa semplicemente che una finestra con valore Rw di 10 dB farà passare 1/10 del rumore. Se il valore Rw è di 20 dB farà passare 1/100 del rumore e così via; approssimativamente possiamo dire che se una finestra o una porta ha un valore Rw di 3 dB in più rispetto a un’altra, farà passare metà del rumore.

In Italia le leggi che riguardano l’isolamento acustico stabiliscono che le pareti e gli infissi degli edifici abitati devono essere in grado di ridurre i rumori provenienti dall’esterno di almeno 40 dB.

Da quali fattori dipende l’isolamento acustico negli infissi triplo vetro?


Trattando di isolamento acustico in generale, è bene sapere uno dei principi fisici su cui si basa l’acustica. Cioè che serve un mezzo attraverso in cui le onde sonore si possano propagare come l’aria, l’acqua o anche un metallo. Tuttavia, l’onda acustica non si può propagare nel vuoto. Per cui basterebbe anche una piccola fessura in un infisso per far passare aria e, di conseguenza, rumori.

Quando si sceglie un serramento i fattori più importanti da considerare per ottenere un buon isolamento acustico sono:

  • Il materiale del telaio: i migliori materiali per un ottimo isolamento acustico sono il pvc e il legno; (che però costa di più e necessita maggiore manutenzione rispetto al pvc); in particolare gli infissi in pvc non solo offrono un ottimo isolamento acustico, ma anche ottime prestazione per quanto riguarda isolamento termico;
  • La vetrocamera: ovviamente il vetro è fondamentale perché occupa la maggior parte di una finestra. L’isolamento acustico dipende dallo spessore del vetro, che è quasi sempre di 4 mm, e dal numero di vetri;
  • Le guarnizioni: il numero e la qualità delle guarnizioni influiscono sulla tenuta ermetica dei telai della finestra. Un elemento molto importante per garantire un alto isolamento acustico. La guarnizione impedisce che si creino spazi vuoti dai quali potrebbe passare aria e di conseguenza i rumori ed incidere moltissimo sull’isolamento acustico;
  • La posa in opera: bisogna fare molta attenzione nella posa in opera. Un lavoro fatto male rischia di rendere inutili le prestazioni dell’intera finestra creando fughe tra il serramento e il muro che dovrebbero risultare perfettamente sigillate con materiali idonei e che mantengano una buona efficienza nel tempo.

Meglio il doppio vetro o triplo vetro?


Eccoci arrivati alla domanda cruciale. La vetrocamera è sicuramente una delle parti che da cui dipende maggiormente l’efficienza e il mercato offre davvero tante soluzioni che coprono qualsiasi esigenza.

La vetrocamera è formata da lastre di vetro separate da una canalina riempita con dei sali per mantenere l’umidità ed evitare condensa all’interno e da uno spazio riempito di gas inerte. (spesso aria disidrata o argon). Il triplo vetro, invece, aggiunge una seconda canalina ed un terzo vetro, il tutto con doppia sigillatura.

Non è difficile capire che un triplo vetro è più isolante rispetto ad un vetro doppio. Bisogna però considerare anche il peso maggiore sul telaio che quindi dovrà essere più resistente. La minor trasparenza, che riduce la luce che entra in casa. Di conseguenza i vetri devono essere trattati per essere il più trasparenti possibile.

Il vetro triplo si rende necessario in luoghi freddi dove si raggiungono differenze di temperatura tra interno ed esterno superiore ai 10-15°C. In queste condizioni di impiego “ideali” il prezzo superiore del serramento compensa con il risparmio energetico.

Per quanto riguarda l’isolamento acustico c’è da considerare che gli spazi fra le due lastre di vetro non sono mai vuoti. Quindi, anche se le onde acustiche avranno più difficoltà ad attraversare un vetro più spesso, non avrai un aumento sostanziale del valore Rw.

Indipendentemente dalla tua scelta è obbligatoria una posa dei serramenti professionale, poiché difetti costruttivi o mancate sigillature potrebbero compromettere l’efficienza energetica e la durata dell’infisso.

In conclusione, ti consigliamo l’uso degli infissi a triplo vetro solo se hai bisogno di un isolamento termico elevato; nel caso in cui avessi la necessità di una finestra con un buon isolamento acustico sarebbe meglio un infisso in pvc con vetro anti-rumore.

WhatsApp chat