Consigli utili per scegliere le porte di casa

Con questo articolo vogliamo darti dei consigli utili per scegliere le porte di casa. Quando dovrai iniziare a progettare la tua casa, dovrai riflettere con attenzione su ogni possibile particolare. In primis dovrai valutare lo stile di arredamento che desideri per i tuoi ambienti, poi potrai pensare alla scelta delle porte da interno.


D’altronde le porte costituiscono a tutti gli effetti un elemento fondamentale dell’arredamento e sono necessarie per separare adeguatamente gli ambienti interni. Le porte interne possono costituire un ulteriore elemento di decoro per valorizzare al massimo l’intera abitazione.


Per riuscire nell’intento dovrai però essere in grado di selezionare con cura la tipologia di porta ideale da istallare in casa tua.
Sicuramente tra i vari modelli di porte presenti sul mercato, le più comuni sono quelle dotate dell’apertura a battente, composte da un’apertura dall’anta verso l’interno o verso l’esterno con rotazione delle cerniere laterali.

Come scegliere le porte interne

Per selezionare nel modo migliore possibile gli infissi da collocare all’interno della tua abitazione, occorre considerare adeguatamente i vari elementi già presenti come il colore delle pareti, lo stile degli ambienti e i pavimenti.
Spesso, infatti, la maggior parte delle persone commettono il gravissimo errore di scegliere le porte d’impulso, senza pensare invece agli altri elementi d’arredo, alle finiture e ai decori.


Questo potrebbe generare un disallineamento nello stile molto evidente.
Per aiutarti ad evitare di commettere errori di cui potresti pentirti, abbiamo pensato di darti 3 pratici consigli:

  1. Le porte interne devono essere in armonia con lo stile della casa
  2.  Non avere troppa fretta mentre scegli e progetti il design della casa
  3. Comincia sempre dagli elementi primari come, ad esempio, le mattonelle da muro e il pavimento. Dovrai avere un occhio di riguardo per l’arredamento valutando i possibili accostamenti di colori e modelli.

I fattori da prendere in considerazione quando si scelgono le porte

I primi e fondamentali fattori a cui dedicare la tua attenzione sono il grado di isolamento acustico e l’isolamento termico. La totale assenza di aperture o punti deboli che provocano la dispersione del fresco d’estate e del calore d’inverno, la mancanza di aperture che generano spifferi e consentono ai rumori di penetrare, sono tutti elementi cruciali per valutare le performance d’isolamento di un serramento.  Gli infissi in PVC sono consigliatissimi anche per risolvere questo tipo di problemi!


Oltre alle caratteristiche tecniche, ricordati di valutare altri preziosi dettagli, come il colore e lo stile.
Nella maggior parte dei casi è proprio il colore scelto per la porta di una stanza a determinare l’impatto estetico nello spazio in cui è presente. Per dare più personalità ai vari ambienti potresti valutare l’idea di scegliere delle porte con colori forti!


Al contrario se ami un look più classico e sobrio, allora dovresti far istallare degli infissi dai colori neutri, nelle versioni a poro aperto o laccato. Attualmente molto apprezzati sono i toni della creta, bianco, grigio e tortora.

I vari tipi di porta presenti sul mercato

Le porte da interno non sono tutte uguali. La scelta che farai dev’essere ben ponderata; altrimenti potresti rischiare di ottenere un risultato finale davvero poco soddisfacente. La soluzione ideale è selezionare le porte nel momento in cui la ristrutturazione e l’intera progettazione della casa sono state già completate.


Non dimenticare mai che le porte sono dei veri e propri elementi d’arredo capaci di attribuire stile e personalità agli ambienti.  Il tuo obiettivo dovrà sempre essere quello di creare un ambiente coordinato ed accogliente, in cui le porte sono in linea con gli infissi, le pareti e i pavimenti presenti.


Nel momento in cui andrai alla ricerca delle tue porte, ti troverai di fronte moltissimi modelli, dalle porte invisibili a quelle scenografiche. Le porte invisibili riescono a mimetizzarsi alla perfezione con il resto della parete; mentre quelle scenografiche sono più appariscenti e vantano un’apertura particolare.


Le porte più comuni e più note sono quelle a battente, quelle scorrevoli e quelle a libro.
Le porte a battente sono le più classiche e tradizionali e vengono fissate attraverso delle apposite cerniere, mentre le porte scorrevoli possono essere esterne oppure interne. Nel primo caso la loro funzione viene attivata con un contro telaio che favorisce la scomparsa dell’anta scorrevole nella parete. Questa soluzione è ottima soprattutto se vuoi guadagnare più spazio.

Le porte a libro infine sono dotate di un apposito pannello con due porzioni che scorrono.
Non ti resta che selezionare il tipo di porta da interno migliore per te, per poi scegliere lo stile e il colore che più si adatta al resto della tua abitazione.

WhatsApp chat